Progetto di ricerca

Home / I ricercatori / Francesco Scavello

FRANCESCO SCAVELLO

Studio del ruolo del recettore RAGE nell’invecchiamento cardiovascolare.

L’invecchiamento è il maggiore fattore di rischio per le patologie cardiovascolari. RAGE è un recettore che lega più ligandi coinvolto in varie malattie legate all’età. L’attivazione di questo recettore aumenta lo stress ossidativo e induce la produzione di fattori d’infiammazione. Infatti, RAGE sembra essere coinvolto nell’evolversi di patologie cardiovascolari connesse all’invecchiamento, quali aterosclerosi.
La forma solubile, sRAGE, agisce da molecola “decoy” impedendo ai ligandi di interagire con RAGE di membrana (FL-RAGE). Si è dimostrato che bassi livelli di sRAGE sono associati a malattie coronariche, diabete e sindrome metabolica. Alla luce di tali dati di letteratura, in questo progetto andremo a valutare il ruolo di RAGE nell’invecchiamento cardiaco. Si valuterà il rimodellamento e la funzionalità del cuore e come l’espressione di sRAGE e FL-RAGE possa variare durante l’invecchiamento.
In ultimo, per poter traslare gli eventuali risultati dal nostro modello all’essere umano valuteremo i livelli di sRAGE circolante in soggetti umani sani di diversa età e l’eventuale associazione con le modifiche strutturali e funzionali cardiache.

Il mio progetto di ricerca vuole valutare qual è il ruolo di un particolare recettore, RAGE, nell’invecchiamento cardiaco, ossia nello sviluppo di patologie cardiovascolari connesse all’invecchiamento, come ad esempio l’aterosclerosi.
Grazie alla Borsa di Studio della Fondazione IEO-CCM posso portare avanti il mio lavoro all’interno dei laboratori del Centro Cardiologico Monzino e non posso fare altro che ringraziare chi ha permesso tutto ciò.

Francesco Scavello, ricercatore Monzino