Progetto di ricerca

NASO ELETTRONICO

Lo strumento che identifica la “firma molecolare” del cancro al polmone

Il naso elettronico, sviluppato dallo IEO in collaborazione con l’Università Tor Vergata di Roma, è un apparecchio in grado di identificare la “firma molecolare” del cancro polmonare, vale a dire un insieme di particelle prodotte dal tumore (VOC, composti organici volatili) rilevabili nel respiro, che svelano l’eventuale presenza della malattia.
Nessun naso elettronico fino ad ora aveva mai identificato uno stadio iniziale del tumore (Stadio I) e per questo ora si aprono prospettive nuove e significative per l’anticipazione diagnostica di questo tumore, la cui guaribilità è direttamente correlata alla precocità della diagnosi.
L’apparecchio messo a punto dai ricercatori IEO è semplice da usare (l’esame può essere eseguito dal medico di famiglia), facile da effettuare (la persona deve semplicemente respirare in un sacchetto-contenitore che non disperda il suo esalato), e non richiede medicalizzazione: nessun raggio, nessun prelievo. Il naso elettronico IEO è una matrice di 8 cristalli di quarzo ed è in grado di rilevare nel 92% dei casi il cancro del polmone al primo stadio della sua formazione, identificando un insieme di particelle prodotte dal tumore stesso (VOC, composti organici volatili) che si trovano nel respiro. IEO attualmente si sta impegnando perché questa nuova tecnologia fino ad oggi testata in un ambito di ricerca, entri nella pratica clinica.